venerdì 3 novembre 2017

Monte Alpet dai Cardini di Roburent

Cuneese: Alpi Liguri-Itinerari Zona Roburent




La panoramica vetta tra le Valli Roburentello, Corsaglia e Casotto


NOTE TECNICHE


Partenza e arrivo: Cardini di Roburent
Dislivello: 460 m circa
Tempo di percorrenza in salita: 2h circa
Segnavia: Paline indicative - rari segni di vernice rossa
Difficoltà: E
Cartografia: IGC-Alpi Marittime e Liguri

Accesso stradale
Da Savona con autostrada A6 SV-TO fino a Niella Tanaro. Si prosegue sulla S.P. per S.Michele Mondovì, Torre Mondovì, Roburent, San Giacomo e da qui alla frazione dei Cardini






Itinerario
Dal centro della frazione Cardini (1158m) ci si porta presso l'impianto di risalita della seggiovia.
Poco oltre questo, si lascia la sterrata principale per deviare a destra e risalire l'evidente pista erbosa che passa al di sotto del tracciato della seggiovia, poi svolta a destra e con ulteriore salita raggiunge l'ampio spiazzo della Croce dei Cardini (1225m - croce in legno-fontana-Cappella votiva dedicata a S. Giovanni).
Da qui si prende una carrareccia in piano che parte sulla destra poco oltre il Bar-Trattoria (palina indicativa per "Pilone Madonna di Vico - S. Bernardo") e che si inoltra nella faggeta. Poco oltre, presso un bivio, si prosegue dritti mentre ad uno successivo si prende a sinistra e dopo salita continua in faggeta si sbuca su di un colletto erboso.
Si scende leggermente, poi si svolta a sinistra e si entra in Val Corsaglia. Panorama sul Monte Moro, il Malanotte, Prato Nevoso e, sullo sfondo Fontane e Bossea.
Si percorre quindi una panoramica carrareccia, che dopo essere transitata presso una baita isolata, effettua alcune svolte ed arriva ad un bivio (palina indicatrice).
Si va a sinistra e con successiva svolta si arriva al Pilone di S. Bernardo (1340m), posto in zona particolarmente panoramica.
Si prosegue con lunga salita, a tratti piuttosto ripida, al termine della quale si arriva ad una vasta zona pascoliva.
Qui si lascia la carrareccia principale che conduce al Rifugio della Navonera, per deviare sull'evidente pista in salita che dopo essere transitata nei pressi del Rifugio e la stazione di arrivo della seggiovia, prosegue sino a raggiungere la vetta del Monte Alpet, sormontata da una croce (1611 m. - nei pressi anche tavola d'orientamento).
Il ritorno avviene per l'itinerario di salita.

Variante di ritorno ad anello
Presso l'arrivo della funivia si prende un sentierino sulla destra che scende lungamente in zona boscosa e che, dopo aver intersecato più volte piste per la discesa delle MTB,  termina su ampia sterrata. Si prosegue su quest'ultima andando a sinistra per breve tratto, per poi deviare a destra su ulteriore ampia sterrata, che dopo breve discesa arriva sullo spiazzo della Croce dei Cardini.
Da qui seguendo a ritroso l'itinerario di salita, o la comoda strada asfaltata si fa ritorno al luogo di partenza.