mercoledì 30 agosto 2017

Monte Armetta e Monte della Guardia dal Colle di Caprauna



Un bell'itinerario per raggiungere la panoramica vetta sullo spartiacque tra Valle Tanaro e Val Pennavaira, passando per il Monte della Guardia e la Colla Bassa, sull'Alta Via dei Monti Liguri


NOTE TECNICHE
Partenza e Arrivo: Colle di Caprauna
Dislivello: 480 m circa
Tempo di Percorrenza in salita: 1h,50 - anello completo: 4h circa
Difficoltà: E
Segnavia: Paline e segni bianco-rossi dell'AVML
Cartografia: Fraternali Editore N.19: Alta Val Tanaro, Alta Valle Arroscia, Alta Valle Argentina


Accesso stradale
Dall'uscita autostradale di Ceva si prende a destra la SS 28 della Valle Tanaro. Si supera Garessio, poi Ormea sino ad arrivare alla frazione di CantaranaPoco oltre l'abitato si svolta a sinistra per Caprauna, sino a raggiungere il Colle omonimo dove si lascia l'auto.





Itinerario
Dalla piccola area pic nic sul Colle di Caprauna (1379m), si attraversa la strada asfaltata e si imbocca un sentiero (palina) che si inerpica tra i faggi. Prosegue poi alternando ripide salitelle a brevi tratti in piano in una zona di conifere miste (abeti-larici-pini); supera una prima deviazione sulla destra ed una successiva sulla sinistra proveniente dal Passo di Prale. Da qui ci si immette sul tracciato dell'Alta Via dei Monti Liguri.
Si raggiunge successivamente un trivio. Si ignora la diramazione a sinistra per Alpisella e quella a destra per il Rifugio Pian dell'Arma  (che sarà seguita per il ritorno ad anello), per proseguire dritti ancora in zona boschiva sino ad arrivare ad un tratto roccioso.
Lo si aggira sulla destra per transitare poi al di sotto di una asperità, nei pressi di un pannello per ripetitore, dalla sommità della quale si può godere di un bel panorama sulle Alpi Liguri.

Il sentiero prosegue a mezzacosta, tra alberi ed arbusti, sino ad incrociare la deviazione per il Monte della Guardia.
Si consiglia di effettuare tale deviazione con la quale, dopo breve salita, si arriva sulla panoramica dorsale sommitale del Monte.  Sulla destra si trova un grande cippo di pietre mentre a sinistra, dopo breve tragitto, si raggiunge la effettiva cima sormontata dalla croce di vetta (1658m)
Curiosità: qui si può brindare con una bottiglia di spumante che i soci del CAI di Asti mantengono in una piccola "cantinetta" posta a fianco della croce.





Ridiscesi al bivio della deviazione si  continua su bel sentierino che, dopo un tratto in pineta,  sfocia sulla grande depressione della Colla Bassa all'inizio di una vasta area pascoliva. Sulla destra si trova la deviazione per il Rifugio Pian dell'Arma (palina), che sarà utilizzata per il ritorno ad anello.
(Variante: dal grande "ometto" in pietre sulla sommità del Monte della Guardia, proseguendo sulla dorsale si può scendere in modo più diretto, per traccia di sentiero, alla Colla Bassa).

Dalla Colla si prosegue risalendo il tratto che porta presso una evidente asperità rocciosa, soprastante l'ingresso della grotta conosciuta come il "Garb del Dighea".
Continuando a seguire gli evidenti segni bianco/rossi dell'AVML si risalgono vasti pascoli, si transita presso alcune roccette recanti una lapide alla memoria di Giorgio Garassino, ed alternando salitelle a brevi tratti in piano si arriva alla confluenza di un sentierino proveniente da Ormea. Con ultima erta si perviene sull'arrotondata sommità del Monte Armetta (1744m), sormontata da un grande cippo di pietre.
Bel panorama sull'abitato di Ormea nonchè sulla principali Alpi Liguri, con il Pizzo d'Ormea in bell'evidenza.

Variante di ritorno
Si percorre a ritroso l'itinerario di salita sino alla Colla Bassa.
Qui si devia a sinistra sul percorso che conduce al Rifugio Pian dell'Arma, segnalato da apposita palina.
Dopo un tratto in discesa, arrivati ad una casa isolata, si segue brevemente a destra una sterrata per poi abbandonarla e riprendere a scendere con continuità, ed entrare poi in zona boschiva. Il sentiero perde gradatamente quota con una serie di svolte per poi proseguire alternando lunghi saliscendi. Ad un bivio si prende a destra ed in breve si arriva al Rifugio Pian dell'Arma.
Poco oltre la struttura, si individua un sentiero (indicazione Baby Trekking) che si addentra in zona boschiva e raggiunge in breve un bivio. Si prosegue a destra e con ultima lunga salitella ci si ricongiunge con l'itinerario di andata al trivio per Alpisella.
Da qui, seguendo a ritroso l'itinerario di salita si fa ritorno al Colle di Caprauna.