mercoledì 3 maggio 2017

Monte Antola da Caprile a Bavastrelli


La "montagna dei genovesi" raggiunta con un appagante percorso a semi- anello: la salita da Caprile ed il ritorno a  Bavastrelli.




Partenza: Caprile (994m)
Arrivo: Bavastrelli
Dislivello: 600m circa
Difficoltà: E
Tempo di percorrenza in salita: 2h - 2h,15 - complessivo 5h,30
Segnavia: in salita "2 rombi gialli" - in discesa "2 quadrati gialli vuoti"
Cartografia:
note: Il ritorno a Caprile da Bavastrelli (circa 2 km) si svolge sulla strada provinciale. E' consigliabile, pertanto,  prevedere  di lasciare un'auto a Bavastrelli

Accesso stradale
Dall'uscita autostradale di Genova est si prende la Statale 45 per Piacenza, sino a Torriglia. Si prosegue sulla SP 15 del Brugneto e successivamente sulla SP 87 per Bavastrelli e Caprile.
Dal Piacenza si percorre la Statale 45 della Val Trebbia. Si supera Montebruno, si svolta per Propata e si raggiunge Caprile
Possibilità di lasciare l'auto nell'ampio parcheggio nei pressi dell'Albergo "Berto". 





Itinerario
Dal posteggio si passa davanti all'albergo Berto, e poco oltre si individua sulla destra una stradina dal fondo cementato (segnavia "triangolo giallo" e "2 rombi gialli") che sale tra le case del paese. 
Passa davanti a caratteristiche abitazioni e vecchi lavatoi (trogoli) per poi diventare mulattiera, con alcuni tratti dal vecchio acciottolato, e raggiungere un bivio in zona più aperta.
Qui si presentano due possibilità:
1) seguire il segnavia "2 rombi gialli" che porta al Passo Tre Croci; 
2) seguire il segnavia "triangolo giallo" che, con percorso più breve e meno faticoso, porta al Passo Cattivo.

1) Si lascia a sinistra il segnavia  "Triangolo giallo"  per prendere a destra  (segnavia "2 rombi gialli") la stradella che si innalza leggermente ed arriva in zona pascoliva, presso un fontanile.
Con breve percorso a destra si può raggiungere facimente la panoramica sommità erbosa del Monte tre Croci.
Proseguendo lungo lo spartiacque si raggiunge la Sella Est, da dove si si risale l'erboso crinale ed in breve si raggiunge la panoramicissima vetta del Monte Antola (1597m).



2) Al bivio si lascia a destra l'itinerario con segnavia "2 rombi gialli" per proseguire a sinistra con il segnavia "triangolo giallo". La stradella continua con leggera salitella, poi un po' più ripida, trasformandosi in seguito in mulattiera. 
Transita poi tra fasce di coltivi abbandonati, per arrivare successivamente presso i ruderi di una vecchia casa ed attraversare una zona prativa.
La mulattiera sale ancora per arrivare alla Fontana Cantioe, per poi entrare in faggeta e raggiungere poco oltre la Fontana d'Antola e salire sino al Passo Cattivo, confluendo sull'itinerario precedentemente descritto.



Itinerario di ritorno
Dalla cima del Monte si scende lungo una stradina con tratti scalinati che transita poco sopra la bella Cappella di S.pietro, prosegue poi con ulteriore discesa verso le ex case dell'Antola e,successivamente al Rifugio Parco dell'Antola.
Posti davanti all' ingresso del rifugio si va a sinistra (segnavia "2 quadrati gialli") su comoda stradella che entra in faggeta, e dopo un percorso a semicerchio prende poi a scendere, passa accanto alla Cappella della Madonna delle Grazie, prosegue su tratti ripidi e lastricati transitando presso la Cappelletta di S. Antonino ,si attraversa un cancello per poi effettuare l'ultima discesa che attraversate le case di Bavastrelli termina sulla strada provinciale presso lo sterrato all'inizio del paese