martedì 15 novembre 2016

Anello di Ellera

Itinerari Escursionistici da Albisola/Ellera

 

Percorso ad anello attraverso il Bric Brigna, il Bric Beià e il Bric Cascinotto, tra boschi, panorami sulla costa e antichi mulini da colore. 


NOTE TECNICHE

Partenza e Arrivo: Ellera, Chiesa parrrocchiale
Dislivello: 450m circa
Tempo Percorrenza: 3h/3h,15
Difficoltà: E
Segnavia: "losanga rossa" e cartelli segnaletici
Cartografia: Studio Naturalistico EdM - Carta dei Sentieri
GPS:

Accesso stradale
Dall'uscita del casello autostradale di Albisola si va a sinistra e poco oltre una rotatoria si svolta ancora a sinistra in direzione Ellera. Si segue la strada provinciale e dopo circa 6 km si arriva ad Ellera. 
L'itinerario inizia in prossimità della Chiesa.
Puoi visualizzare l'accesso stradale utilizzando Google Maps sulla barra laterale






Itinerario
Dalla Chiesa parrocchiale (78m) ci si porta presso un cartello segnaletico, quindi si attraversa su di un ponte il Torrente Sansobbia dopodiché si prende a destra per Via Stella. Dopo aver percorso un caratteristico vicolo si arriva sulla Strada Provinciale. 
Si segue quest'ultima e dopo breve tratto occorre deviare a sinistra su di una stradina (cartello segnaletico).
Quest'ultima sale ripida e dopo una serie di tornanti passa presso una pineta e supera due bivi. Al successivo si va a sinistra e si arriva in breve alla case di "Pisciarotta".
Da questa località la strada diventa mulattiera e dopo alcune svolte arriva su di una dorsale, per inoltrarsi poi in un castagneto e  successivamente, con ulteriore salita ed un tratto roccioso, arrivare al Bric della Brigna.

Proseguendo sul sentiero si entra in una faggeta (inconsueta considerata la bassa quota) e con ulteriore percorso in salita si perviene al Bric Beià (548m).
Successivamente si confluisce su di una sterrata che si segue a destra sino ad arrivare alle case Giberto.
Da qui si scende leggermente, attraversando coltivi abbandonati con scorci panoramici sulla zona costiera, per raggiungere poi l'area carsica del Crivezzo, dove si trova la Grotta del Picco ed alcune conformazioni ad arco.
Con ulteriore percorso si arriva successivamente al Bric Cascinotto (550m), dopodichè si inizia a scendere lungo il crinale sino ad un rudere.
Poco prima della strada asfaltata (loc. Streia) si supera un cancello e con ulteriore continua discesa si attraversa su di un ponte il Rio Rossello, quindi si transita presso l' antico mulino da colore "dei Barban" e successivamente  al mulino "dei Marone" per poi sbucare sulla strada provinciale.
Si prosegue su questa a destra sino al bivio per via Stella attraverso il quale si fa ritorno al punto di partenza.

I Mulini da Colore di Ellera
L'esistenza di mulini nella valle del torrente Sansobbia, è attestata già in documenti del XII secolo. Tra la fine del XVI secolo e l'inizio del XVII alcuni mulini da cereali vennero adattati alla macinazione di vernici e colori destinati alle fabbriche di ceramiche.  La macinazione del piombo, ultimo prodotto fornito dai mulini di Ellera alle fabbriche di ceramica di Albisola, cessò attorno al 1930,


Tratto da "Il Giovo a Piedi" - Comunità Montana del Giovo