domenica 29 novembre 2015

Bric Colombino - dalla Valle di Vado

Itinerari escursionistici da Vado Ligure





Dalla frazione Valle di Vado, la salita al Colle del Trevo, dove transitava l'antica via Julia Augusta.
La vetta del Bric Colombino (435m.), sebbene deturpata da varie antenne, offre discreti scorci panoramici

NOTE TECNICHE

Partenza: Valle di Vado, presso la Chiesa Madonna della Pace
Dislivello: 400m circa
Tempo di  percorrenza: 1h,15/1h,45 in salita-anello completo 2h,30/3h
Difficoltà: E
Segnavia: assenti
Cartografia:






Cartografia ridisegnata su base OpenStreetMap.org (licenza CC.BY.SA)



Accesso stradale
Dal centro di Vado Ligure si svolta in direzione di Sant'Ermete e Segno. Giunti in frazione Valle di Vado, poco dopo la S.M.S. si svolta sul ponte che porta alla Chiesa Madonna della Pace.

Itinerario

Dalla Chiesa della Madonna della Pace (25m) si prosegue su via Caviglia per circa 150 metri, dopodichè si svolta a destra su via Viglietta, delimitata inizialmente da una ringhiera bianco-rossa.

Si procede su questa in salita, si supera poi un bivio a destra e si raggiunge l'abitato di Navarrè (150m.s.l.m.). Qui si svolta a destra e con ulteriore leggera salitella che transita tra le case, si arriva all'inizio di uno serrato. 
Si lascia la strada principale (che dopo aver fiancheggiato la grande discarica di rifiuti, termina a Passo Stretto), per prendere la stradina di destra che si innalza repentina.
Quest'ultima, recentemente interessata da lavori di ampliamento,  si sviluppa in continua salita, offrendo, di tanto in tanto, scorci panoramici sulla vallata del torrente Segno.

Nel proseguo supera un vecchio sentiero che si innesta da destra, per arrivare successivamente ad un bivio. Si ignora la diramazione a sinistra per proseguire dritti, sino ad attraversare un successivo valloncello con un piccolo rivolo d'acqua. 
Con ulteriore salita si transita al di sopra  della grande cava di S. Genesio. Fiancheggiando la delimitazione si raggiunge la zona sommitale, per poi proseguire in ambiente via via più ampio, tra radi pini, sino al Colle del Trevo, sulla strada panoramica S. Genesio - Spotorno (antica via Julia Augusta).
Si prosegue seguendo quest'ultima a destra per breve tratto, sino alle pendici del Bric Colombino, riconoscibile dalle varie antenne sulla sommità.

Da qui si può raggiungere direttamente la vetta, tramite un ripido sentierino che risale l'erta dorsale del monte,  su terreno a tratti molto eroso dall'acqua.
In alternativa,  si può optare per un percorso meno ripido  e più agevole, che si reperisce sulla destra poco oltre la cascina del Trevo, che si trova proseguendo poco oltre sull'ampia sterrata.


Ritorno ad anello

Dalla sommità del Bric Colombino si segue la panoramica dorsale che alternando tratti in descesa a salitelle,  raggiunge un quadrivio  presso la Gola delle Natte.
Qui si lascia la via principale per svoltare a destra e percorrere una ulteriore sterrata, anche questa interessata da recenti lavori di ampliamento,  che dopo ripida discesa perviene ad un bivio. Si lascia il tratto che scende a sinistra per proseguire dritti pressoché in piano,  sino a confluire su ulteriore stradella che scende lungamente, con tratti anche ripidi, sino a sbucare in Via Pertinace nella Frazione di S. Ermete.

Seguendo quest'ultima a destra, superato il ponte sul Torrente Segno,  ci si inoltra lungo Via Piave ed dopo poco più di 1 km si raggiunge il luogo di partenza.