giovedì 13 novembre 2014

Traversata da Carnino a Viozene

Valle Tanaro- Itinerari escursionistici da Carnino




Una facile traversata  altamente remunerativa sotto il profilo ambientale e paesaggistico.


NOTE TECNICHE

Partenza: Carnino Inferiore -Arrivo:Viozene
Dislivello: in salita 300m circa - in discesa 420m circa
Tempo di Percorrenza: 2h,30/3h
Segnavia: A5 e segni bianco rossi GTA
Difficoltà: E
Cartografia: IGC - Alpi Marittime e Liguri n.8

Accesso stradale
Dall'uscita autostradale di Ceva ci si dirige a  Garessio, Ormea quindi Ponte di Nava.
Qui si lascia la provinciale per deviare a destra, si supera Viozene e dopo circa 4 km  si prende la diramazione per Carnino. Si lascia l'auto nello slargo poco sotto la chiesetta di Carnino Inferiore.
Puoi  visualizzare l'accesso stradale utilizzando Google Maps sulla barra laterale





Itinerario
Da Carnino Inferiore (1387m) si segue il sentiero con segnavia  A5 ( e tracce bianco rosse del GTA ) che dalla Chiesetta sale tra i viottoli delle case, supera un pilone votivo quindi si immette su di una carrareccia che dopo alcuni tornanti ( possibili scorciatoie )  porta ai Tetti delle Donzelle (1537m ).
Sulla sinistra si può arrivare in breve al Rifugio Ciarlo Bossi.

Si prosegue a destra su di una mulattiera che con bel percorso panoramico porta in breve alla Colla di Carnino (1592m. - tabelle illustrative) e, dopo un successivo tratto in leggera discesa tra radi pini, si all'aereo ponte sulle copiose sorgenti (chiamate "Le Vene"), che sgorgano dai grandi massi ai piedi delle imponenti Rocce del Manco

Qui si presentano due possibilità:
1) attraversare sul ponte sospeso; 
2) evitare il ponte salendo lungo una traccia di sentiero a sinistra che, superate le sorgenti nella parte superiore, scende poi ripidamente per ricollegarsi al sentiero.

Nella parte superiore di questa variante, una ulteriore traccia che stacca a sinistra, sale ripida sino al suggestivo ingresso della Grotta delle Vene, ai piedi della parete calcarea delle Rocce del Manco.

Ripreso il percorso su sentiero si supera una sorgente e poco oltre una deviazione per Viozene, per proseguire in leggera salita e su di una stradella che conduce sull'ampia area pascoliva di Pian Rosso, dove si trova il Rifugio Mongioie (1550m).

Dal Rifugio si prende un sentiero che in leggera discesa porta ai Tetti di Pian Rosetto, al limite inferiore del vasto pianoro.
Un ulteriore ed evidente sentiero scende sulla sinistra, transita presso la Capanna di Pian Rossetto, proseguendo poi con andamento tortuoso in zona di radi alberi sino ad una casa isolata.
Si continua su mulattiera che in ultimo diventa cementata e termina presso la Chiesa di Viozene (1245m)