sabato 8 novembre 2014

Cima di Pian Ballaur dal Rifugio Mondovì

Valle Ellero - Escursioni dal Rifugio Mondovì





La montagna dove alla notte ballano le "Masche" (Streghe).
Narra la leggenda che una ragazza di Upega, rapita dalle Masche, venne portata sul Pian Ballaur a ballare con loro tutta la notte. Riportata poi a valle venne ritrovata in stato confusionale e con i piedi verdi per il gran ballare scalza sull'erba.
NOTE TECNICHE

Partenza e arrivo: Pian Marchisio
Dislivello: 979m
Tempo di percorrenza in salita: 3h/3h,30
Segnavia: paline segni bianco rossi
Difficoltà: E
Cartografia: IGC - Alpi Marittime e Liguri N.8

Accesso stradale
Da Mondovì si va a Villanova e quindi a Roccaforte. Si lascia a destra la strada per Lurisia e si risale la Valle Ellero.
Al bivio per Prea si svolta a sinistra e si raggiunge Rastello, da qui Ponte Murato. Si prosegue su strada sterrata, piuttosto accidentata sino alla Porta di  Pian Marchisio, dove si deve lasciare l'auto.
Puoi visualizzare l'accesso stradale utilizzando Google Maps sulla barra laterale






Itinerario


Dalla Porta di Pian Marchisio (1634m) si segue l'ampia carrareccia che fiancheggiando il torrente Ellero percorre il bel vallone pascolivo ed in circa 40' arriva  al Rifugio Mondovì - Havis de Giorgio.
Da qui si prende il sentiero (segnavia "G5" - segni bianco/rossi del GTA) che si innalza tra dossi erbosi e raggiunge una valletta. Al centro di questa confluisce da destra il sentiero proveniente direttamente da Pian Marchisio.
Si prosegue con alcuni tornanti e attraversando una zona rocciosa  pervenendo poi all'intaglio dopo il quale si accede alla conca del Lago Biecai.



Costeggiata dall'alto la sponda settentrionale lago si lascia la traccia che porta al Lago delle Moje ed al successivo bivio quella per il valico di Porta Sestrera ed il Rifugio Garelli.
Si prosegue lungo il vallonetto  con un sentierino che poi prende quota  risalendo dossi erbosi sino al lago Rataira. Nei pressi si eleva un menhir di quarzite
Si aggira il lago e si sale un nuovo pendio, con tornanti tra erba e massi sino al valico del Colle del Pas (2342m), sullo spartiacque Ellero-Tanaro tra le Rocche Bistè e la Cima di Pian Ballaur.
Si lascia il sentiero principale che scende alla Capanna Saracco-Volante e nella Conca di Piaggia Bella per svoltare a sinistra su dorsale via via più ampia, tra erba e sfasciumi sino alla sommità della Cima di Pian Ballaur (2603m)