venerdì 13 luglio 2012

Monte Cianea da Calizzano

Val Bormida - Escursioni da Calizzano





Lungo itinerario in meravigliosi boschi, per raggiungere la panoramica sommità erbosa del Monte Cianea di Garessio.


NOTE TECNICHE

Partenza e arrivo: Borgo Antico di Calizzano (647 m)
Dislivello: 650 circa
Tempo di percorrenza: andata 3h/3h,30
Difficoltà: E
Segnavia: "quadrato giallo"
Cartografia: Studio Naturalistico EdM Calizzano-Bardineto - SV7

Accesso Stradale
Dall'autostrada SV-TO si esce a Millesimo. Si prosegue per Murialdo e quindi Calizzano.
dall'autostrada dei Fiori si esce a Borghetto S.Spirito. Si prosegue per Toirano, Giogo di Toirano, Bardineto e quindi Calizzano.
Posteggio al centro del paese, nella zona lungofiume del borgo antico.
Per visualizzare l'accesso stradale utilizza Google Maps sulla barra laterale







Per visualizzare la carta dettagliata della zona del percorso vedi:
Tavola  SV-21   delle Mini MAPPE OUTDOOR ACTIVITIES di Giorgio Mazzarello



Itinerario
Ha inizio sulla destra della Chiesa Parrocchiale di S.Lorenzo, nel borgo antico di Calizzano (pannello indicatore-segnavia "quadrato giallo").



Si costeggia brevemente la Chiesa per poi voltare a destra e, dopo pochi metri, subito a sinistra su traccia inizialmente poco evidente.
Il sentierino diventa presto più marcato e si innalza repentino, con diversi tornanti, nel bel bosco "Marsaglini", dove spiccano alcuni enormi castagni.
Dopo breve tragitto, confluisce sul nostro altro itinerario (segnavia "T e 2 bolli" gialli), con il quale si condivide il successivo tratto, sino al quadrivio della  "Bassa du Sciù Bepen".




Si prosegue su carrareccia, denominata "Via Bianca", che si sviluppa in moderata salita, con qualche tratto ripido, sino ad un ulteriore bivio.
Qui si segue la strada a sinistra,  (una variante, indicata con segnavia "bollo azzurro", si sviluppa più a monte), sino ad un piccolo slargo.
Il tratto successivo, piuttosto riposante, si sviluppa in piano e successivamente in leggera discesa, sino ad incontrare una carrareccia (segnavia "3bolli gialli") (indicazioni Campogramoso-Beretta).
Si va a destra, dopodichè il tragitto riprende su bel sentierino in faggeta, sino allo slargo di Passo Nicoletto (800 m), dove confluisce la larga strada proveniente da S.Mauro-Valle Superiore.




Si devia ora su sentierino in leggera salita, che passa a fianco di una suggestiva area, con tavolo e panche, presso grossi castagni e che confluisce in ulteriore carrareccia.
Si lascia sulla destra una strada sbarrata, per poi affrontare un lungo tratto di costante salita.
Superata una ulteriore confluenza di altre strade si arriva al "Basson", nei pressi del M.Scravaiezza; successivamente si aggira il Bric Agrifoglio per poi scendere leggermente e transitare in ombose pinetine.
Infine l'itinerario sfocia su ampia carrareccia, nei pressi di una baracca di legno sulla sinistra.
Proseguendo a destra su quest'ultima sterrata, si raggiunge una aperta radura di dorsale, con bel panorama sull'arco delle Alpi Liguri, che va dal Galero al Mindino, oltre che sulla costiera che dal Colle del Quazzo arriva allo Spinarda.




Un tratto in discesa conduce sulla strada asfaltata Colle Quazzo-S.Bernardo.
Si atraversa e si prende un breve sentierino che si immette su ampia sterrata. Con leggera salita si fiancheggia una vasta area prativa, sulla destra della quale è stata collocata una croce in legno.
Si prosegue in zona boscosa per sbucare infine sul vasto pianoro erboso del M. Cianea  (1225 m).