giovedì 4 novembre 2010

Giro dei Laghi di Palanfrè

Valle Vermenagna - Escursioni da Palanfrè





Escursione rilassante, in ambiente splendido specie nel periodo della fioritura.



NOTE TECNICHE

Partenza e arrivo:  Palanfrè, frazione di Vernante (CN)
Dislivello: 750 circa
Tempo di percorrenza : anello completo 4h,30'/5h
Segnavia: paline e segni bianco-rossi
Difficoltà: E
Cartografia: Alpi Marittime e Liguri 1:25.000 Ed. Multigraphic

Accesso stradale
Da Vernante (22 Km da Cuneo) si svolta sulla strada della Valle Grande che porta a Palanfrè. Poco prima dell'abitato si trova un grande parcheggio
Puoi visualizzare l'accesso stradale utilizzando Google Maps sulla barra laterale




Itinerario
Dal parcheggio si raggiunge l'abitato di Palanfrè (1379 m) e da qui si continua sulla strada che volge verso sud (segnavia "L7" e "L12").
Si ignora successivamente il bivio a destra per il Monte Garbella, Bussàia e Colombo, e si segue la bella mulattiera che in leggera discesa si inoltra nella rigogliosa faggeta di Palanfrè, tutelata come riserva naturale.
Seguendo sempre la mulattiera principale (si trascura la deviazione per i casolari Parolet) si procede in salita, si esce dalla faggeta e si arriva al Gias Piamian Inf. (1460 m), dove si trova una caratteristica fontana scavata in un tronco d'albero.
Oltre il gias il sentiero prosegue sulla parte destra del vallone, arriva alla base di una forra e la risale con stretti tornanti. Superata la forra, si entra nel Vallone degli Albergh (pascolo) e si giunge ad un ulteriore bivio (palina).

Si trascura sulla destra il sentiero per il Gias della Balma, continuando invece sulla traccia principale che s'inoltra sul fondovalle, con bella vista della piramide rocciosa del Monte Frisson.
Più avanti il sentiero si biforca ancora , si prende a destra il tratto che sale con brevi tornanti per raggiungere la spianata del Gias Vilazzo (1823 m). Continuando si raggiunge la parte superiore, fino a spuntare sulla conca del bellissimo Lago del Frisson Inferiore (2056 m.).

Con ulteriore salita si raggiunge in breve anche il piccolo lago superiore del Frisson (2127m).

Si ritorna al Lago Inferiore e, seguendo tacche arancioni si prende il sentierino in leggera salita per il Lago degli Albergh,che si raggiunge  con percorso maleagevole su pietre più o meno grandi, in circa 30' (2038 m).
Lo specchio d'acqua è circondato dal Monte Ciamoussé , dal frastagliato passo di Ciotto Mieu attraverso il quale si arriva a Limonetto, ed il Monte Ciotto Mieu, cui fa seguito la bella Costa Lausea.

Per il ritorno si segue il bel sentiero marcato con strisce bianco-rosse della G.T.A. che scende a tratti ripido sino  ad attraversare un  rio, poi transita presso una sorgente e poco dopo al bivio di quota 1800 m. dove si raccorda con il percorso di salita.
Seguendo a ritroso quest'ultimo si fa ritorno a Palanfré.