mercoledì 29 settembre 2010

Rifugio Garelli e Vallone del Marguareis

Valle Pesio - Escursioni da Chiusa Pesio





Da Pian delle Gorre il "classico" anello con salita al Rifugio Garelli e ritorno per il Vallone del Marguareis, nel cuore dell'omonimo Parco Naturale


NOTE TECNICHE

Partenza e Arrivo: Chiusa Pesio-Pian delle Gorre
Dislivello: 1000 m
Segnavia: "paline" e tacche bianco rosse
Tempo di percorrenza: salita 2h,30/3h/anello completo 5h/5h,30
Difficoltà: E
Cartografia: IGC - Alpi Marittime e Liguri N.8

Accesso stradale
Da Mondovì o da Cuneo si raggiunge Chiusa Pesio e da qui la Certosa di Pesio. Per rotabile si arriva poi al pian delle Gorre. (Il posteggio è a pagamento nei giorni festivi d'estate) 






Dal Pian delle Gorre (1032 m) si prende la rotabile sterrata ex militare  (paline indicatrici) che con lungo percorso in salita porta ad un'ampio slargo. Da qui si svolta a sinistra su di un sentiero che dopo numerose svolte nel bosco sbuca al Gias Sottano di Sestrera (fontana).
Si lascia il sentiero di destra (sarà utilizzato per il ritorno), per continuare dritti ed effettuare una lunga salita nel bosco.
Al termine di questo si prosegue tra dossi erbosi e rododendri sino al ripiano del Gias Soprano di Sestrera (1842 m - fonte).
Proseguendo oltre si supera un avallamento ed infine la successiva salita che porta al Pian del Lupo, dove sorge il Rif. Garelli (1965 m)
Ottimo punto di osservazione sulla parete est di Punta Marguareis ed i suoi "canaloni".



Discesa per il Vallone del Marguareis

Rivolti presso l'entrata del Rif. Garelli si prende a sinistra un sentierino che scende ad un intaglio e che conduce, con un lungo traverso, sino al caratteristico laghetto del marguareis.
Nei pressi è stato allestito un interessante giardino botanico.
Si attraversa l'emissario  e si prende un sentiero che, dopo  lunga e tortuosa discesa, transita presso il Gias Superiore del Marguareis, quindi raggiunge un ripiano sottostante, dove si trova il bivio che sale al Colle del Prel ed al Passo del Duca.
Si prosegue nella discesa per transitare poi nei pressi  del Gias Sottano e successivamente in una bella zona boscosa. Dopo aver attraversato su di un ponticello il Rio del Salto si perviene al Gias Sottano di Sestrera, ricongiungendosi con l'itinerario di salita.
Da qui per l'itinerario di andata si fa ritorno al Pian delle Gorre.