mercoledì 17 marzo 2010

Santuario di Savona - Monte San Giorgio

Escursioni dal  Santuario di Savona



Dal Santuario di Savona  a "Naso di Gatto" per Castel Sant'Agata e S. Bartolomeo del Bosco

Itinerario piuttosto lungo ma remunerativo sia sotto il profilo ambientale che paesaggistico. Rovinato  dal recente parco eolico nella zona del M.te S.Giorgio.
Inizialmente transita in località Sant'Agata e Montegrosso, lungo il percorso dei pellegrini che dal Piemonte si recavano al Santuario di NS della Misericordia. 
Si propone un ritorno ad anello, purtroppo quasi totalmente su asfalto, ma su strade molto solitarie e panoramiche.


NOTE TECNICHE


Partenza e Arrivo: Loc. Cimavalle della Fraz. Santuario di Savona
Dislivello: 715
Tempo di percorrenza: in salita 3h,30-4h (6h anello completo)
Difficoltà: E
Segnavia: 9 - 9a - quadrato rosso
Cartografia: carta dei sentieri 1:25.000 SV-2 Studio Naturalistico E.d.M.

Attenzione!:  Gli elementi della natura, il disboscamento intensivo e  l'abbandono dei sentieri, possono essere causa di mutamenti,anche sensibili, dello stato dei luoghi descritti



Per visualizzare la carta dettagliata della zona del percorso vedi:
Tavole  SV-28SV-35/  SV-36    delle Mini MAPPE OUTDOOR ACTIVITIES di
Giorgio Mazzarello   http://www.mappeliguria.com/ 






Accesso stradale
Da Savona si percorre C.so Ricci in direzione monte. Giunti al Quartiere di Lavagnola si prosegue per loc. Santuario. Si supera la frazione e si raggiunge loc. Cimavalle. Si lascia l'auto nei pressi del Capolinea dell'autobus.




Itinerario
Inizia nei pressi del capolinea dell'autobus in località Cimavalle.
Si attraversa  il fiume Letimbro su di un vecchio ponte e si segue la stradina asfaltata sino a che giunge all'ingresso di Castel Santagata. Si passa sotto l'archivolto  e si prosegue sulla strada che, dopo aver attraversato il fiume, transita presso un gruppo di case abitate. (Loc.Isola)

Poco oltre si trova un bivio. Si va a destra, si attraversa un piccolo corso d'acqua e si passa sotto il monumentale ponte della ferrovia.
Si prosegue in falsopiano superando la Cascina di Montegrosso ed il bivio a sinistra per la Bocchetta di Altare,  entrando poi in una bella zona boscosa.
Dopo altri piccoli guadi, si transita nei pressi di una casa disabitata.
Dopo questa si arriva ad un ulteriore bivio. Si va a destra (segnavia 9a)  in salita e si giunge presso la bella Chiesina di S.Bartolomeo del Bosco.

Si segue ora la strada asfaltata sino ad una deviazione poco prima del ristorante "Michelin", dove si svolta a sinistra in direzione  del cimitero della frazione (segnavia "quadrato rosso").
Nei pressi del cimitero si prende la strada sterrata a destra  che in breve conduce in località Cerisola.
Si passa davanti ad un nucleo abitato, si supera una fonte e ci si inoltra nuovamente in zona boscosa.
Si procede su carrareccia in salita e dopo alcune svolte si perviene in località Gallina.
La si attraversa sino ad intersecare una stradina che si segue brevemente a destra sino ad una vasca dell'acqua.
Qui si lascia la principale per salire a sinistra nel bosco, sino a giungere ad una spianata e successivamente all'area pic-nic di Naso di Gatto.
Si va a sinistra, si attraversa località Ca di Ferrè, si supera la bella chiesina ormai in rovina e si giunge sulla strada asfaltata Santuario-Naso Di Gatto.
Si prosegue brevemente sulla sinistra, si attraversa per deviare su di una stradina in salita e sbarrata, che  porta al recente parco eolico di Naso di Gatto.
Si raggiunge quindi la spianata di Colle S.Giorgio (segnali dell'AVML), dove a sinistra si individua una traccia che sale l'evidente rampa che porta alla sommità del M.te S.Giorgio, circondato da enormi pale eoliche.




Ritorno ad anello

Si ridiscende sino alla strada sterrata sottostante. Si va a destra brevemente per poi proseguire dritti (lasciando a dx la via di salita) sino a che non si confluisce sulla strada asfaltata Savona-Naso di Gatto.
Si va a sinistra con belvedere su Savona, la Valle del Letimbro e a destra le Alpi Liguri.
Dopo circa 2 km nei pressi di un pilone della linea elettrica (indicazioni), si lascia la strada principale per voltare a destra, superando la casa della Palaiella, poi Case Ramè pervenendo quindi in località Ca di Barbè, evidente slargo con vecchio edificio diroccato sulla destra.
Qui occorre lasciare ancora la strada principale, per inoltrarsi sulla stradina sterrata a destra che in breve porta presso alcune abitazioni isolate e quindi in località Cimavalle, pesso il capolinea dell'autobus.