domenica 21 febbraio 2010

Rocca dei Corvi da Faia

Escursioni da Quiliano



Uno dei vari itinerari di salita alla Rocca dei Corvi.

ATTENZIONE: vengono segnalati tratti in frana e impervi a causa della ramaglia  (13/5/15)

NOTE TECNICHE

Partenza e arrivo: Quiliano (SV), Frazione Faia.
Dislivello: 480
Tempo di percorrenza in salita: 1h,45'
Difficoltà: E - EE per il breve tratto roccette nell'ultima parte.
Segnavia: Rombo rosso vuoto
Cartografia: Studo Naturalistico E.d.M - Carta dei Sentieri SV-2 .
GPS: 

Attenzione!:  Gli elementi della natura, il disboscamento intensivo e  l'abbandono dei sentieri, possono essere causa di mutamenti,anche sensibili, dello stato dei luoghi descritti

Accesso stradale
Giunti a Quiliano si percorre la centrale Via Roma sino a P.zza Gramsci. Si attraversa il torrente su un ponte in ferro dopodichè si segue Via XXV Aprile a destra per breve tratto. Ad un vicino bivio, si devia a sinistra e, seguendo le indicazioni stradali, si raggiunge la frazione di Faia. (Circa 4,5 km dal bivio).









Per visualizzare la carta dettagliata della zona del percorso vedi:
Tavola SV25 delle Mini MAPPE OUTDOOR ACTIVITIES di Giorgio Mazzarello


Itinerario
Dalla frazione di Faia, seguendo il segnavia "rombo rosso", si attraversa il piccolo nucleo abitato e si perviene ad uno slargo sterrato.
Si lascia a destra una stradina che con un lungo mezzacosta porta alla frazione di Montagna, per
prendere invece un sentiero che sale a sinistra e si addentra nel bosco.

Ad un successivo trivio si va dritti, al centro. Tralasciando in seguito alcune deviazioni sulla destra, si prosegue con percorso a tratti ripido e con vari tornanti sino a transitare alla base di una grossa parete rocciosa, dopodichè il sentiero si unisce a quello proveniente da Montagna (segnavia "due linee orizzontali rosse").

Superata una ripida erta si prosegue poi su sterrata  che confluisce si di un'ulteriore stradina a quota 620m circa.

Seguendo il segnavia "rombo rosso" si attraversa la stradina e ci si inoltra in un piccolo boschetto, individuando poi un sentierino che si innalza con alcuni tratti  ripidi e, da ultimo, obbliga a superare alcune roccette ed un grosso masso, pervenendo così sull'anticima.
.
Da qui, per panoramica  dorsale e seguente tratto in un boschetto si raggiunge la vetta.




Itinerario di ritorno

Dalla sommità si aggira la propaggine su cui è collocata una vecchia antenna, pervenendo su sterrata che si segue a destra,
Dopo un tratto pressochè pianeggiante, si prende poi a scendere con continuità contornando le pendici della Rocca dei Corvi, sino ad incontrare la intersezione con il sentiero di salita.
Seguendo a ritroso l'itinerario di salita si fa ritorno a Faia